Il dolore non aspetta. Viaggio nella cannabis terapeutica in Italia/2

cannabis terapeutica

La seconda tappa del viaggio de L’Onda Verde nella cannabis terapeutica in Italia. Con Leonardo Fiorentini questa volta ci sono Marco Ternelli, farmacista e Carlo Monaco, paziente che si cura da anni con la cannabis e che ha aperto a Roma un’associazione di mutuo aiuto fra pazienti, il Canapa Caffè.

Quella che vivono farmacisti e pazienti, anche se dai due lati opposti del bancone, è la stessa dura, complicata, a volte allucinante realtà italiana che dal 2007 ha permesso la preparazione e la vendita di farmaci a base di cannabis, ma che negli anni successivi oltre che incapace di approvvigionare della cannabis necessaria il sistema, ha messo una serie di limitazioni che rendono più difficile l’attività galenica costringendo così i pazienti a violare la leggi pur di poter avere accesso a cure che lo stato dovrebbe garantire come diritto.

E il problema più grosso, ancor prima di arrivare ai farmacisti e poi ai pazienti è la carenza di produzione nazionale e gli intoppi del sistema di importazione. In Italia infatti, lo stigma che accompagna ancora la pianta, ha fatto sì che in questi anni l’unico centro di produzione fosse lo Stabilimento Chimico Farmaceutico Militare di Firenze gestito dal Ministero della Difesa.

Davanti ad un fabbisogno di 3 tonnellate all’anno, in Italia la produzione annua non raggiunge i 100 kg e la disponibilità di cannabis terapeutica arriva a malapena ad una tonnellata. L’unica speranza, in questo viaggio nel dolore e nei pregiudizi, è il percorso iniziato in questi mesi e che dovrebbe portare all’apertura a nuovi produttori nazionali per arrivare nel giro di alcuni anni all’autosufficienza. Ma la strada sembra ancora lunga per vedere riconosciuto uno dei diritti costituzionali fondamentali: quello alla salute.

Ospiti:

Cos’è l’Onda Verde

L’Onda Verde è un podcast per scoprire come e perché, dopo anni di guerra alle droghe, stanno prendendo forma nuovi approcci alla cannabis: dall’Uruguay agli Stati Uniti, dal Canada a Malta. Non più vietare e reprimere, ma regolamentare, informare, governare il fenomeno: in una parola, legalizzare.

Un appuntamento fisso in cui parlare di cannabis; raccontarne la storia e la cultura di cui fa parte; ricostruire il perché e il come è iniziata la “guerra alla droga” e approfondirne i limiti e i fallimenti dal secondo dopoguerra in poi; informare sulla pianta,  sul suo consumo consapevole e controllato, sulla cannabis terapeutica; scoprire le filiere di una possibile economia della cannabis; sfatare i miti  e le fake news. Per una legalizzazione solidale, equa e sostenibile.

L’Onda Verde e un podcast a cura di Leonardo Fiorentini del canale Agenda Podcast dell’Associazione Luca Coscioni. La serie si avvale della partecipazione di Stefania Andreotti ed è realizzata e prodotta dal collettivo Cumbre | Altre Frequenze e Fuoriluogo insieme a Legalizziamo. L’Onda Verde prevede 8 episodi di approfondimento intorno ai temi dell’omonimo libro di Leonardo Fiorentini (Officina di Hank, 2021) e 8 episodi talk di discussione su temi di attualità.

Ascoltalo sulla tua piattaforma preferita:
https://www.spreaker.com/show/londa-verde
https://podcasts.apple.com/us/podcast/londa-verde/id1617255260?uo=4
https://open.spotify.com/show/56GLYtFJ1DtsvswaLzI9Q5
https://www.iheart.com/podcast/53-londa-verde-94807748/
https://podcasts.google.com/feed/aHR0cHM6Ly93d3cuc3ByZWFrZXIuY29tL3Nob3cvNTUwMTk5Ny9lcGlzb2Rlcy9mZWVk

Post Correlati

Lascia un commento