Droghe e diritti umani

onda verde

Il Comitato per i diritti economici, sociali e culturali dell’ONU (CESCR) è un organo composto da 18 esperti indipendenti che monitora l’attuazione da parte degli Stati membri della omonima che tutela diritti come quello a un’alimentazione e a un alloggio adeguato, all’istruzione, alla salute, alla sicurezza sociale, all’acqua e ai servizi igienici e al lavoro.

Nelle osservazioni conclusive sull’Italia licenziata durante l’ultima sessione di ottobre il Comitato “esprime preoccupazione per l’approccio punitivo al consumo di droghe e per l’insufficiente disponibilità di programmi di riduzione e del danno” e “raccomanda che lo Stato riveda le politiche e le leggi sulle droghe per allinearle alle norme internazionali sui diritti umani e alle migliori pratiche, e che migliori la disponibilità, l’accessibilità e la qualità degli interventi di riduzione del danno”. Un chiaro richiamo all’Italia a rivedere le proprie politiche nel senso della decriminalizzazione e della garanzia dei programmi di Riduzione del Danno, che per le Nazioni Unite è parte integrante del diritto alla salute.

Non solo: il CESCR ha deciso di avviare i lavori su un Commento Generale sull’”impatto delle politiche sulla droga sui diritti economici, sociali e culturali“. Un passo avanti verso un’approccio complessivo alla questione droghe, troppo spesso relegata a fatto criminale o – quando va bene – sanitario, senza mai indagare invece le sue dimensioni sociali, economiche e culturali.

In questo episodio de l’Onda Verde Leonardo Fiorentini, insieme a Susanna Ronconi di Forum Droghe, Giada Girelli di Harm Reduction International e Marco Perduca dell’Associazione Luca Coscioni, ci racconta come si è arrivati a queste osservazioni e cosa comportano per il futuro.

Cos’è l’Onda Verde

L’Onda Verde è un podcast per scoprire come e perché, dopo anni di guerra alle droghe, stanno prendendo forma nuovi approcci alla cannabis: dall’Uruguay agli Stati Uniti, dal Canada a Malta. Non più vietare e reprimere, ma regolamentare, informare, governare il fenomeno: in una parola, legalizzare.

Un appuntamento fisso in cui parlare di cannabis; raccontarne la storia e la cultura di cui fa parte; ricostruire il perché e il come è iniziata la “guerra alla droga” e approfondirne i limiti e i fallimenti dal secondo dopoguerra in poi; informare sulla pianta,  sul suo consumo consapevole e controllato, sulla cannabis terapeutica; scoprire le filiere di una possibile economia della cannabis; sfatare i miti  e le fake news. Per una legalizzazione solidale, equa e sostenibile.

L’Onda Verde e un podcast a cura di Leonardo Fiorentini del canale Agenda Podcast dell’Associazione Luca Coscioni. La serie si avvale della partecipazione di Stefania Andreotti ed è realizzata e prodotta dal collettivo Cumbre | Altre Frequenze e Fuoriluogo insieme a Legalizziamo. L’Onda Verde prevede 8 episodi di approfondimento intorno ai temi dell’omonimo libro di Leonardo Fiorentini (Officina di Hank, 2021) e 8 episodi talk di discussione su temi di attualità.

Ascoltalo sulla tua piattaforma preferita:
https://www.spreaker.com/show/londa-verde
https://podcasts.apple.com/us/podcast/londa-verde/id1617255260?uo=4
https://open.spotify.com/show/56GLYtFJ1DtsvswaLzI9Q5
https://www.iheart.com/podcast/53-londa-verde-94807748/
https://podcasts.google.com/feed/aHR0cHM6Ly93d3cuc3ByZWFrZXIuY29tL3Nob3cvNTUwMTk5Ny9lcGlzb2Rlcy9mZWVk

Lascia un commento